Alleanza Cooperative Italiane
 

COMMISSIONEdirigentiCOOPERATRICI

La Commissione Dirigenti Cooperatrici istituita nel giugno del 2005 è considerata strategica per incentivare e valorizzare la presenza femminile del movimento cooperativo di Confcooperative dove l’occupazione femminile rappresenta il 60,8% delle 528.000 persone occupate nelle nostre 19.000 cooperative.

L’obiettivo della Commissione Nazionale è quello di fornire strumenti di crescita per le donne, imprenditrici e dirigenti, di aumentare la presenza femminile nelle imprese e nella rappresentanza politico sindacale.

Pone grande attenzione ai temi dell’occupazione femminile attraverso l’imprenditoria, con l’intento di contribuire al cambiamento organizzativo ed economico, attraverso la divulgazione di temi legati al credito e agli strumenti finanziari dedicati alle imprese cooperative femminili, percorsi formativi sull’accesso e l’accompagnamento al credito per le imprenditrici cooperative e fornire supporti adeguati, misure specifiche e progetti che rispondano alle esigenze delle lavoratrici, dei lavoratori e delle imprese, per conciliare tempi di lavoro e tempi di vita.

Le Commissioni Dirigenti Cooperatrici Regionali promuovono la partecipazione attiva anche nei territori favorendo scambi culturali, esperienze e know how, con l’impegno delle donne imprenditrici e cooperatrici, sia a livello Confederale sia al livello cooperativo.

Sensibilizza l’evoluzione di idee e modelli che diventano buone prassi per una migliore gestione delle imprese cooperative e per l’affermazione delle singole professionalità, tramite la presenza ai Tavoli Istituzionali in rappresentanza dell’impresa cooperativa e della cooperazione femminile.

Le finalità, consolidate nel lavoro di questi anni, si esprimono con grande energia e professionalità, articolandosi nella rappresentanza, nella ricerca, nella comunicazione, nel sostegno alle politiche di genere. Le donne dirigenti e cooperatrici di Confcooperative trovano in essa un punto di riferimento per lo sviluppo delle loro professionalità e per contribuire all’economia e alla crescita del paese.